Napoli: scoppia “Mani Pulite”!!!

pubblicato da Redazione il giorno 5 gennaio 2012


gennaio 5, 2012

 

Dopo il blitz di ieri del presidente della commissione ambiente Carmine Attanasio stamani è stato ripulito il tratto iniziale dell’asse viario Arenella – Soccavo che da mesi era invaso da tonnellate di rifiuti di ogni genere. Le “mani pulite” dei consiglieri Carmine Attanasio, Carmine Schiano e Francesco Vernetti, assieme a quelle degli agenti della polizia ambientale guidate dal tenente Colimoro, hanno aperto i sacchetti depositati nell’area alla ricerca di tracce che portassero ai responsabili dello sconcio che si verifica in quell’area. Dall’apertura è emerso che alcuni sacchetti provenivano dall’Università di Napoli e che addirittura, oltre a fascicoli, chiavi d’armadio e rifiuti di ogni genere, erano stati depositati anche centinaia di fogli di carta con bollo dell’università non utilizzati che sicuramente potevano servire e che in ultima analisi dovevano comunque andare nella raccolta differenziata della carta e non gettati nel tal quale. A questo proposito tutto questo materiale è stato sequestrato dalla polizia ambientale che espleterà le dovute indagini per risalire ai responsabili degli sversamenti al fine dell’irrogazione delle sanzioni amministrative previste. L’operazione coordinata dai responsabili Asia è cominciata alle 8.00 di stamani ed è proseguita fino alle ore 12.00 e durante le stessa i consiglieri comunali Attanasio,  Luongo, Schiano e Vernetti hanno regalato e sistemato sulla piazzola di sosta una telecamera di videosorveglianza e due cartelli che segnalano il divieto e la presenza della stessa. Si è convenuto poi di far effettuare, con auto civetta della polizia ambientale, costanti appostamenti in tutta l’area. Infine Carmine Attanasio ha ribadito ai numerosi organi di stampa presenti stamani che è più che mai necessario convocare un’immediata conferenza dei servizi per chiedere alla tangenziale di Napoli di farsi carico della pulizia di tutti gli assi viari della città compresi quelli d’ingresso alla stessa. “Non è possibile che questa società, a fronte d’incassi giornalieri di 500 milioni delle vecchie lire, non dia una mano al Comune e ai cittadini napoletani a tenere pulita la città considerato che ha uomini, mezzi e risorse economiche per farlo”. Durante l’operazione di bonifica sono poi arrivati anche il vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano e il neo-presidente di Asia Raffaele Del Giudice che hanno espresso il proprio compiacimento per l’operazione effettuata.